LETTERA A CUORE APERTO

LETTERA A CUORE APERTO

 

Cara Pesaro, cari Pesaresi, cari tifosi, cari tutti,
avrei voglia di parlarvi uno ad uno ma non è possibile… perciò ho scelto di scrivere una lettera aperta.

La domenica del Derby tanto atteso è alle porte… i biglietti sono stati “divorati” in poche ore… la tensione sta salendo fino al cielo… il Benelli sarà di nuovo stracolmo di gente e colorato di bianco e rosso… il cuore batterà forte come sempre per la nostra squadra, per la nostra amata Vis!!!

E tutti all’improvviso… torneremo bambini.

Quei bambini che vivono di pane e calcio, quei bambini che sognano di fare il gol della vittoria, quei bambini che non dormono tutta la notte prima della partita, quelli che fanno il buco nella rete o scavalcano il muro per entrare allo stadio, quelli che in ogni luogo dalla mattina alla sera discutono e litigano con i tifosi avversari, quelli che vogliono solo vincere e poi correre in strada sventolando la bandiera o la sciarpa e poi sfottere per giorni il “nemico” sconfitto.

Ecco in questi giorni sono scivolato nei ricordi della mia infanzia vissuti a Belgrado ed ho sentito di nuovo “ballare il fegato” per i tanti derby vissuti tra il mio Partizan e la Stella Rossa…
Ho sentito di nuovo i profumi e suoni di quei giorni, ho sentito di nuovo i battiti di quella strana sofferenza che ti accompagna ogni volta…e ogni volta è più forte di quella precedente o almeno così sembra…

Finalmente…

Finalmente vivrò di nuovo (insieme a tutti voi) quelle emozioni che solo una partita del genere ti può regalare.
Finalmente sarò ancora una volta quel bambino felice…che trema…soffre…urla…scalpita…salta…e VINCE!!!
Si…VINCE in ogni caso per un semplice motivo…

PERCHÉ VALEVA LA PENA ESSERCI…VALEVA LA PENA ESSERCI ANCHE PER UN SECONDO SOLO!!!
Allora…FORZA VIS…FORZA PESARO…FORZA PESARESI!!!

Ma quando arriverà ‘sta benedetta domenica…???!!!

Vlado Borozan